L’area antistante l’ostello per migranti di via dei Timi a Cassibile è stata liberata, ma i lavoratori stagionali non in regola che la occupavano sarebbero stati lasciati al loro destino. La soluzione al problema sembra ancora distante. La scorsa notte i Carabinieri hanno fatto sgomberare i braccianti accampati nei pressi dell’ingresso della struttura senza però che a questi le istituzioni fornissero altra sistemazione. E così starebbero vagando per il paese ed è probabile che possano scegliere un’altra zona per passare la notte. “Il problema è lungi dall’essere risolto – lamenta Rosario Caruso, residente a Cassibile – perché questi ragazzi non sanno dove andare”. A suo giudizio sarebbe stato meglio sistemarli all’interno della struttura, anche se non in regola. . L’ostello ospita infatti al momento meno di cento persone e dunque ci sarebbe spazio anche per chi non ha altro alloggio.
Le forze dell’ordine erano intervenute nella giornata di ieri in un terreno dell’ex feudo di Cassibile, dove una trentina di persone si erano accampate in alloggi di fortuna. Oggi, invece, è stato liberato il viale di accesso al villaggio accoglienza di via dei Timi, dove dodici persone vivevano dentro altrettante tende.
Nei giorni scorsi, in Prefettura, si era tenuto un vertice proprio per analizzare la situazione che si era venuta a creare. Un problema che al momento resta di difficile risoluzione. E sarà necessario probabilmente un altro incontro in Prefettura per trovare una via d’uscita.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: