Chiuso inspiegabilmente l’ufficio del lavoro di Cassibile. Il presidente Romano protesta

Inspiegabilmente l’ufficio di collocamento e del lavoro di Cassibile non è più in servizio. Pur mantenendo i locali regolarmente occupati e senza nessuna comunicazione, l’ ufficio rimane chiuso causando notevoli disservizi e malumori nella cittadinanza. Il Presidente della Circoscrizione di Cassibile Paolo Romano è sdegnato ed arrabbiato e ha pertanto inviato una nota di protesta con richiesta di riapertura all’ Assessorato Regionale al Lavoro di Palermo, alla direzione Provinciale del lavoro di Siracusa, al Sindaco Garozzo, al Prefetto Armando Gradone ed alla Procura della Repubblica di Siracusa. “ Inspiegabilmente e senza nessuna comunicazione- tuona Romano- ci troviamo con l’ufficio chiuso e con le proteste legittime dei cittadini; un comportamento privo di un minimo di stile istituzionale che rasenta il ridicolo e l’insufficienza ”.
I cittadini sono costretti a recarsi a Siracusa con prevedibili disagi e costi aggiuntivi; inoltre i locali messi a disposizione dall’amministrazione restano chiusi ed inutilizzati. “ Attendiamo adesso – conclude il presidente Romano-un intervento urgente ed immediato che ripristini il regolare servizio pubblico interrotto unilateralmente e che viceversa l’ufficio venga potenziato ed attrezzato per fornire servizi ad un territorio già fortemente penalizzato”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: