Le prove cronometrate della 37^ Val d’Anapo-Sortino hanno dato le prime indicazioni sui pretendenti all’albo d’oro della gara che è scattata stamane alle ore 9.00. Il tradizionale appuntamento organizzato dall’AC Siracusa e da Siracusa Pro Motorsport, è il primo round del Trofeo Italiano Velocità Montagna sud e del Campionato siciliano per Auto Storiche e moderne nonché la prima prova del neo campionato interregionale Le Bicilindriche e assegnerà tre trofei particolarmente sentiti: Per la seconda volta “Massimo Di Pietro”, in memoria del mai dimenticato pilota sortinese, il terzo “Memorial Pippo Laganà”, ufficiale di gara recentemente scomparso in servizio e il terzo “Memorial Piero La Pera”, talentuoso pilota etneo. 

Luigi Fazzino rinuncia alla Monte Erice a causa di un lutto in famiglia -  Cronoscalate.it

Tra i principali pretendenti all’alloro finale ci sarà, quindi, Luigi Fazzino che sulla sua Osella PA 21 motorizzata Peugeot Turbo, ha staccato due crono praticamente fotocopia nella prima e nella seconda manche di prove, chiudendo ambedue le prestazioni in 3’17” e confermando di essere così l’uomo da battere, nonostante l’arrembante Luca Caruso che, nella seconda manche si è avvicinato sensibilmente grazie a regolazioni in ottima progressione. Terza forza in lizza è il maltese Darren Camilleri su Ford Tatuus Honda, primo fra i piloti su monoposto di Classe E2SS, che nella prima manche è andato in scia ai primi, ma nel tentativo di migliorarsi, è stato protagonista di un lieve incidente nella seconda salita di ricognizione. Ancora fra le monoposto vorrà marcare significativa presenza il gelese Orazio Carfì su un’altra Tatuus ma motorizzata Renault. “La mia vettura – ha spiegato Fazzino – purtroppo scivolava molto, così ho evitato di forzare inutilmente e correre rischi. Sono stati evidentemente proficui gli aggiornamenti al motore ed abbiamo anche diminuito i pesi delle carrozzerie”. Il catanese Caruso si è detto soddisfatto delle modifiche effettuate tra la prima e la seconda manche. “Abbiamo lavorato sull’anteriore – ha detto Caruso – perché nella prima salita avevamo problemi di inserimento. Nella seconda invece abbiamo trovato il giusto assetto e adesso mi sento competitivo per provare a lottare per il vertice”. 

In evidenza anche il vittoriese Agostino Bonforte su Osella PA21 2000 e il sortinese Lorenzo Sardo con il “millino” Osella, ovvero la PA 21 Jrb da 1000 cc. 

Tra le vetture turismo, spiccano le prestazioni del catanese di Linguaglossa Rosario Alessi su Peugeot 106 di Classe E1, del nisseno Domenico Budano su Peugeot 205 e quella del pilota catanese Angelo Guzzetta che con una prestazione esaltante sulla Citroen Saxo VTS di Gruppo RS Plus preparata dalla Ferrara Motors, hmira dritto alla top ten. 

Tra le piccole e “pepate” Bicilindriche, subito in luce nella prima manche il catanese Andrea Currenti che dopo aver apportato alcune modifiche, non ha potuto migliorarsi a causa di problemi tecnici ancora presenti. Si è così delineato il duello tra altre due vetture di Gruppo GR5 condotte da Antonino Caltabiano e Giuseppe Marcellino. 

XXXI COPPA VAL D'ANAPO SORTINO (series # 03) | Auto storiche… | Flickr

Non mancheranno le emozioni, almeno dalla battaglia in prova, tra le auto storiche. La migliore tra le prestazioni si attesta nel 4 Raggruppamento, dove Antonio Piazza ha staccato il miglior crono su Lucchini 3000. Testa a testa tra i due migliori rispettivamente del 2° Raggruppamento Domenico Guagliardo con la Porsche 911 Rs e del 5° Camillo Centamore sulla Corsini Formula Junior. Sotto i 4 minuti anche il messinese Salvatore Caristi con la sua apprezzata Fiat 128 di 3° Raggruppamento con cui ha nel mirino il primato di categoria. Tra le vetture più datate del 1 Raggruppamento, è risultato il più veloce Giuseppe Riccobono con la BMW 2002. La gara si disputerà sempre su due manches dirette dall’esperto palermitano Marco Cascino e dagli aggiunti Manlio Mancuso e Gianmarco Lumia.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: