Temperature alte in Sicilia anche in occasione della giornata di oggi, domenica 7 agosto.

Meteo Sicilia, le temperature

Così come previsto dagli esperti meteorologici, le massime nell’Isola toccheranno i 36-37 gradi in particolare nelle aree dell’Agrigentino, del Catanese e del Siracusano.

Saranno 34-35 i gradi previsti a Caltanissetta e Ragusa, mentre nella fascia tirrenica e occidentale le temperature non supereranno i 32-33 gradi. La città meno rovente della Sicilia sarà Enna con 31 gradi attesi.

Meteo Sicilia, ancora allerta caldo

Relativamente al rischio ondate di calore in Sicilia, il Ministero della Salute conferma l’allerta gialla già vista nei giorni precedenti a Siracusa, Catania e Messina. Ancora bollino rosso a Palermo.

Le proiezioni

Le proiezioni climatiche sul long range (30-45 giorni), un tempo decisamente poco valide anche solo da divulgare, negli ultimi anni sono diventate un discreto strumento di prognosi scientifica. In Europa leader del settore è il Centro Meteo per la Previsione Meteorologica di Reading (Regno Unito), che copre l’intero continente.

Ci duole dire che, come si evince dalla mappa in fondo all’articolo, salvo per veloci break temporaleschi su alcune regioni settentrionali, il caldo sarà sempre presente. Anzi, non è improbabile pensare che il vasto campo di alta pressione di origine africana riuscirà a imporsi in maniera sempre più ingombrante sul Mediterraneo. Ovviamente, il nostro Paese sarà preso in pieno, con tutto ciò che ne concerne.

Ecco cosa si evince: si notano delle zone colorate di rosso scuro, ovvero con temperature ben oltre la media (fino a +5/6°C); a maggiore rischio potrebbero risultare le regioni del Nord, seguite da quelle del Centro (soprattutto il versante tirrenico). Meno coinvolto il Sud, ma sappiamo già che al Meridione agosto è bollente di per sé, quindi non possiamo chiamarlo “fresco”.

L’analisi

Il dato più preoccupante, che emerge anche a chi non è addetto ai lavori, è che questa anomalia termica riguarda quasi tutto il Vecchio Continente. Ciò è un’ulteriore grave conferma dell’eccezionalità di questa estate, che rischia di rientrare tra le più calde mai registrate in Europa (se non proprio la più rovente!).
In concreto, la solfa non cambia e seguirà pedissequamente ciò che abbiamo visto finora: ripetute ondate di caldo in arrivo dal cuore dell’Africa (Deserto del Sahara), con punte massime pronte a salire spesso oltre i 35°C, soprattutto in Val Padana, Toscana, Isole Maggiori e su parte del Centro-Sud peninsulare.

L’estate 2022 dovrebbe dunque proseguire su questo trend meteo climatico, con continue vampate di aria bollente da Nord Africa, senza quelle perturbazioni che dovrebbero portare un po’ di piogge e refrigerio nel periodo estivo senescente.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: