Agenti del Commissariato di P.S. di Noto, a seguito di attività investigativa, hanno denunciato un uomo di 52 anni per il reato di furto aggravato in concorso.
Le indagini sono scattate a seguito della denuncia di un farmacista che, il 6 giugno u.s., si era accorto dell’ammanco di 24 prodotti dal distributore automatico della Farmacia.
Gli investigatori, avvalendosi delle immagini estrapolate dall’impianto di video sorveglianza, notavano la presenza di un individuo che inseriva una moneta all’interno del distributore automatico, si abbassava per ritirare un prodotto e successivamente, dopo aver forzato il carrellino di erogazione della merce selezionata, prelevava circa 8 dispositivi medici, e si allontanava. Circa 10 minuti dopo, l’uomo ritornava a bordo di uno scooter insieme ad un altro, entrambi inserivano una moneta nel distributore, uno teneva il cassettino del distributore aperto e l’altro forzava nuovamente il carrellino di consegna dei prodotti prelevandone altri 16. Entrambi si allontanano subito dopo.
I dispositivi medici asportati hanno un valore pari a circa 240,00 Euro.
L’analisi investigativa dei frames video da parte degli agenti di Polizia consentiva di risalire all’identità certa di uno dei due malviventi che, rintracciato, è stato denunciato.

Gli agenti del Commissariato di Noto, inoltre, intervenivano a seguito di un sinistro stradale autonomo con lesioni. In quell’occasione, detti operatori richiedevano, a carico della conducente del veicolo, il prelievo di campioni biologici, eseguito da personale sanitario. Successivamente la Direzione Sanitaria inoltrava al Commissariato i riscontri sanitari riguardanti il tasso alcolemico che era pari a 1,5 g/L.
Alla luce di ciò, si cercava di rintracciare l’indagata al fine di redigere a suo carico verbale di identificazione, elezione domicilio e nomina difensore per la guida in stato di ebbrezza e procedere al ritiro della patente di guida a lei intestata, per il successivo inoltro all’Autorità Amministrativa competente. Gli operatori accertavano che nel frattempo l’indagata si era trasferita in Belgio, motivo per cui veniva inserito un rintraccio. Nella giornata di ieri, all’aeroporto di Comiso, nel corso di un controllo di
Polizia di Frontiera la donna, in partenza per una meta europea, veniva identificata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, ricevendo il decreto di sospensione della patente per 1 anno.

Inoltre, nel corso di un predisposto servizio di controllo del territorio, agenti del Commissariato di P.S. di Noto, insieme a personale del Gruppo cinofilo di Catania hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, in particolare nelle aree del centro storico della città barocca e nelle aree periferiche.
Nei numerosi posti di controllo effettuati, sono state identificate 62 persone, controllati 40 veicoli ed elevate 7000 euro di sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada.
Infine, sono stati controllati 15 soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: