Noto, Elezioni amministrative truccate nel 2016? Indagato un consigliere comunale

 

Falso ideologico e turbamento del regolare svolgimento delle elezioni: sono questi i capi di imputazione contestati al consigliere comunale di Noto, Corrado Cultrera (gia’ arrestato nel 2002 per brogli elettorali). Secondo quanto pubblicato in esclusiva dal giornalista Paolo Borrometi su “La Spia.it”, Corrado Cultrera, in qualità di pubblico ufficiale (consigliere comunale uscente), avrebbe certificato la sottoscrizione delle firme indispensabili per la presentazione della lista “Patto per Noto”.

Le firme, oltre ad apparire come “opera della stessa mano”, non sono state riconosciute dagli stessi sottoscrittori ma certificate dal Cultrera, poi eletto nella stessa lista insieme alla moglie ed oggi presidente del Consiglio comunale di Noto, Veronica Pennavaria. Corrado Cultrera venne già arrestato nel 2002 per brogli elettorali. All’epoca il gip di Siracusa, Vincenzo Di Domenico, firmò l’ordine di custodia cautelare in carcere, contestando a Cultrera l’articolo 90 della legga 570 del 1960, “per avere alterato l’esito delle elezioni amministrative”. Per questa imputazione è stato condannato in primo e secondo grado, poi in Cassazione venne dichiarato il “non luogo a procedere” per prescrizione.
La lista “Patto per Noto” ha sostenuto la rielezione del sindaco Corrado Bonfanti e non si può escludere che un fatto così grave, se confermato dai magistrati, avrebbe potuto alterare l’esito del voto. “Patto per Noto” per la falsificazione delle firme non andava ammessa, quindi ci sarebbe stato un indebito beneficio per chi ha vinto le elezioni amministrative del 2016.
La lista della coppia Pennavaria Cultrera il 5 giugno del 2016 riportò 1129 preferenze assicurandosi due seggi, quelli dei coniugi e l’8,37% dei voti, andati alla coalizione che raggiunse il ballottaggio con il 37,45%. Al primo turno Bonfanti prevalse su Corrado Figura. Vittoria che l’attuale sindaco raggiunse al ballottaggio con il 53, 80% contro il 46,20% di Figura. E fra le liste apparentate c’era “Patto per Noto” di Corrado Cultrera.

 

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: