Dopo una pausa di qualche giorno il XXXI Festival Internazionale del Balletto prosegue stasera, mercoledì 7 Settembre a Noto, nel cortile del Collegio dei Gesuiti, con l’arrivo in terra sicula della compagnia leccese pluripremiata il Balletto del Sud con uno spettacolo speciale “ La Luna dei Borboni”. Spettacolo ispirato all’omonima poesia di Vittorio Bodini, di cui quest’anno ricorrono i 70 anni dalla prima pubblicazione.

Si tratta di una delle produzioni più moderne del repertorio della compagnia, che ha riscosso, fin dalle prime rappresentazioni, gran successo di pubblico e lodi dalla critica, creata da Fredy Franzutti, fondatore, direttore e coreografo del Balletto del Sud, ispirandosi all’opera di Bodini, intellettuale salentino, poeta, traduttore, conosciuto negli ambienti letterari e accademici come il più importante interprete e conoscitore italiano della letteratura spagnola. Il giorno dopo l’8 settembre, sempre la compagnia Balletto del Sud porterà in scena “Serata Romantica” un omaggio a Giacomo Leopardi e al romanticismo europeo. Danza, poesia e musica. In “Serata Romantica” le pagine più belle del repertorio ballettistico del periodo romantico (Giselle, La Sylphide, Coppelia, Papillon) e altre coreografie nel genere (La Traviata, L’Acquario, Les Sylphides,) incontrano i versi del poeta di Recanati – ritenuto il maggior poeta dell’Ottocento italiano e una delle più importanti figure della letteratura mondiale.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: