Operatore ecologico aggredito, la posizione dell’Amministrazione

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Cassibile, impegnati in un servizio di controllo del territorio volto alla prevenzione e repressione dei reati, sono intervenuti su segnalazione di ua cittadina, all’interno di un terreno agricolo, ove erano stati abbandonati 5 cuccioli di cane.
La segnalante infatti, aveva sentito dei gemiti provenire da una busta della spazzatura, ed avvicinandosi aveva fatta l’amara scoperta, all’interno infatti c’erano 5 cuccioli di cane con pochi mesi di vita. I Carabinieri hanno quindi attivato la sala operativa della Polizia Municipale per recuperare i cuccioli e avviare le procedure sanitarie e di adozione degli stessi.
ipendente del gestore del servizio di igiene urbana. Tuttavia è da respingere il maldestro tentativo dell’attuale gestore del servizio di ricondurre indirettamente le responsabilità dell’aggressione all’Amministrazione. Si suggerisce all’Azienda di riflettere su come sta svolgendo il servizio. Crea continui disagi alla città ed ora tenta di addebitarli all’Ente. Aveva assunto degli obblighi e dei tempi per l’avvio della differenziata in alcuni quartieri ed è in grave ritardo. Aveva assunto l’obbligo di posizionare i cassonetti della differenziata nelle zone balneari entro fine marzo e lo ha fatto male ed in ritardo.  Ancora si attende il posizionamento completo dei cestini porta rifiuti e per le deiezioni canine. Il tentativo di strumentalizzare contro l’Amministrazione l’azione di un violento nei confronti di un lavoratore qualifica il gestore. Della violenza è responsabile chi la commette. Quindi è segno di civiltà che sia il gestore I.G.M. che le forze politiche non strumentalizzino questa vicenda”.

 

 

 

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: