Aurora Volley Siracusa 1

Asd Eurialo Siracusa     3

Aurora Siracusa: Impellizzeri, Marano, Gianchino, Pluchino, Giuliano, Fortuna, Lo Piccolo, Sudano, Quercio, Aiello. All. Garozzo.

Asd Eurialo Siracusa Volley: Carucci, Farinata, Di Martino, Padula, Biasibetti, Perticone, Bennardo, Valenti, Cantalanotte L., Cantalanotte F., Iemulo, Muscarà. All. Italia.

Arbitro: Grillo di Licata

Parziali: 25-20, 19-25, 22-25, 15-25

Il derby sorride ancora all’Eurialo Siracusa. Vince in rimonta la squadra allenata da Francesco Italia che, al PalaLobello, bissa il successo di due settimane fa sull’Aurora, lasciando stavolta un set (il primo) alle avversarie. La capolista aretusea mantiene 4 punti di vantaggio sul Teams Volley Catania, diretta concorrente per il salto in serie C. “Miriamo dritto alla promozione – ha detto il tecnico Francesco Italia a fine partita – Non mi accontento di un eventuale qualificazione ai playoff (che saranno disputati dalla seconda e dalla terza in classifica). A questo punto della stagione non possiamo nasconderci, l’obiettivo diventa quello di vincere il campionato e dipende solo da noi. Certo, ci sono ancora delle gare difficili da giocare e dobbiamo prestare massima attenzione, ma non possiamo disperdere quanto di buono fatto fino a questo momento”.

Contro l’Aurora, approccio sbagliato al match delle verdeblù, costrette a cedere il primo set con cinque punti di scarto. Poi la reazione d’orgoglio, le palle messe a terra in serie dalle schiacciatrici verderblù e la conquista del secondo set con 6 punti di margine. Equilibrato il terzo parziale, giocato punto a punto ma con l’Eurialo brava a far valere tutta la sua forza nei momenti più importanti, trascinata dalla solita Biasibetti in regia, che realizza il punto decisivo, come aveva fatto nel parziale precedente. La squadra del presidente Fabio Cardella chiude i conti nel quarto set, imponendosi 25-15.

“Tra le cose che mi sono piaciute di più – ha aggiunto il tecnico dell’Eurialo – la bravura delle ragazze nell’applicazione di alcune indicazioni tattiche. Mi riferisco alla capacità di murare sistematicamente le attaccanti avversarie più pericolose, dal secondo set in poi, lasciando senza opposizione altre magari meno insidiose. Abbiamo difeso e contrattaccato bene. Non mi sono piaciute invece le proteste nel quarto set per un paio di decisioni arbitrali dubbie. Abbiamo preso anche un rosso, rischiando di complicarci inutilmente la vita, visto che la partita era già ben incanalata. Occorreva tenere i nervi a freno ed evitare di provocare l’arbitro. Abbiamo commesso un’ingenuità che ci ha fatto correre il rischio di riaprire una partita che stava andando per il meglio. In questo dobbiamo migliorare”.

Adesso la pausa pasquale, l’Eurialo tornerà in campo tra due settimane per affrontare in trasferta il Solarpharm, squadra di Agira.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: