I Carabinieri della Stazione di Rosolini hanno interrotto l’attività di spaccio di due rosolinesi, padre e
figlio, che vendevano hashish nella zona delle case popolari di Rosolini. I militari operanti hanno
fermato i due nel corso di un controllo alla circolazione stradale, rinvenendo all’interno del veicolo a
bordo del quale viaggiavano 70 grammi di hashish circa. Una successiva perquisizione presso
l’abitazione ha permesso di sequestrare anche 120 euro in contanti, materiale per il confezionamento e
un bilancino di precisione. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti presso la propria
abitazione in regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria aretusea.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: