Rossana Cannata: “Bando servizio idrico, l’amministrazione di Siracusa faccia marcia indietro”

“Bando servizio idrico di Siracusa, inspiegabile, ma soprattutto ingiusta la mancanza di una clausola sociale a salvaguardia dei livelli occupazionali”. Così Rossana Cannata, deputata regionale di Fratelli d’Italia, che spiega: “Ciò vuol dire rimettere alla discrezionalità del nuovo concessionario la permanenza dei lavoratori già impegnati in questo servizio”.

Non solo. “Né può trovare favore in termini premiali – continua l’on. Rossana Cannata – un’offerta che comporta riduzioni ulteriori del numero di lavoratori. Tutto ciò in un momento in cui numerose famiglie sono state duramente colpite dalla crisi dovuta alla pandemia da Covid-19”. 

La deputata regionale conclude: “Mi auguro che l’amministrazione comunale riveda questa scelta, trovando soluzioni a tutela dell’interesse collettivo all’occupazione e non di certo alla disoccupazione”. 

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: