Siracusa. Confederazione Cobas Provinciale: “Precarietà organizzative e insufficienza di personale al Comune”

Siracusa, lavoratori a supporto del Comune: oggi protesta sotto il Vermexio  - Siracusa News

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa a firma Confederazione Cobas Provinciale di Siracusa:

“L’Organizzazione Cobas Pubblico Impiego del Comune di Siracusa, in riferimento alle dichiarazioni del
sindaco Italia inoltrate nel comunicato stampa del 20 aprile scorso, in risposta sindacale su problematiche
insistenti la carenza dell’organico dell’ente, ritiene che questa Amministrazione attui una politica delle
risorse umane chiusa e miope.
Quale la strategia aziendale in una visione prospettica e strategica di performance di produttività del
personale collocato in ambiti organizzativi di efficiente qualità dei servizi in cui nella realtà quotidiana i
veri beneficiari diretti sono gli operatori e i cittadini?
Ricordiamo a questa Amministrazione l’abnegazione dei dipendenti comunali che svolgono attività
superiori alle loro mansioni , che spesso fanno fronte alle emergenze nella erogazione dei servizi, che
sono anche collocati funzioni di rilievo, quindi non sono solo dei semplici esecutori ,quelli che una volta in
modo disdicevole venivano chiamati “passa carte” .
Le risposte del Sindaco sollecitate dai sindacati sulle questioni sollevate ci appaiono limitate nel tempo e
senza una visione della reale funzionalità della macchina organizzativa comunale odierna: “restrizioni
imposte a causa del covid” e “approfondimenti ma in un momento successivo a quello presente”, queste
alcune delle risposte del Sindaco nel comunicato stampa.
Appare anche fuori luogo sottolineare l’emergenza sociale delle “famiglie in difficoltà”, senza dubbio una
piaga del momento. Ma vogliamo ricordare che l’efficienza dei servizi offerti dal Comune va proprio nella
direzione di sostenere anche le fasce più deboli e i servizi vengono garantiti dalle risorse umane dell’Ente.
Rileviamo che l’Amministrazione è colpevole di gravi disattenzioni, che vanno oltre il monte orario del
personale part time, e che implica proprio la prospettiva nelle politiche delle risorse umane.
Osserviamo che nell’organizzazione dei servizi regna il caos: queste sono solo percezioni dei lavoratori
degli uffici del Comune di Siracusa? Il Sindaco quale realtà conosce?

  • vi sono settori chiave dell’amministrazione con una tale carenza di unità di personale che blocca il
    normale iter dell’ordinario, figuriamoci la prospettiva di portare avanti soluzioni innovative
  • i dirigenti sono in numero nettamente inferiore alle necessità dei settori (da tempo è stato bandito
    il concorso ma ancora nulla)
  • l’organico nell’ultimo decennio si è quasi dimezzato, i funzionari sono ridotti all’osso ma non si sa
    quanti anni passeranno prima di poter assumere con i concorsi già indetti.
    In tutto ciò la metà di personale dell’ente è a part time.
    Per di più l’amministrazione si vanta che sta lavorando alacremente per reperire finanziamenti per erogare servizi ai cittadini. Ma chi dovrebbe gestire tutta la parte di realizzazione dei progetti?, Con quale
    personale?
    Vorremmo capire, a distanza di mesi, cosa sta partorendo l’amministrazione in termini di politica di
    gestione delle risorse umane. Crediamo che su questa realtà occorra un confronto”.
    Confederazione Cobas Provinciale di Siracusa
Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: