SIRACUSA. EMERGENZA CORONAVIRUS, I CARABINIERI INTENSIFICANO I CONTROLLI NEI COMUNI DELLA PROVINCIA DICHIARATI IN ZONA ROSSA

Ponte di Pasqua, intensificati i controlli anti-Covid nel Siracusano: 79  sanzioni e 2 bar chiusi - Giornale di Sicilia

A seguito dell’aumento dei contagi da coronavirus e l’istituzione della “zona rossa” nei Comuni di
Solarino, Rosolini, Lentini, Carlentini, Ferla e Buccheri il Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa ha
disposto l’intensificazione dei controlli volti a verificare il rispetto delle misure di contenimento della
pandemia.
Tutte le articolazioni territoriali dell’Arma dei Carabinieri, supportate da una squadra del 12° Reggimento
Carabinieri “Sicilia” e, per il comune di Rosolini, con la collaborazione della Tenenza della Guardia di
Finanza di Noto, stanno svolgendo mirati servizi di controllo del territorio durante i quali vengono
individuati e sanzionati i comportamenti scorretti e potenzialmente pericolosi per la diffusione del virus, in
linea con le disposizioni governative emanate nei giorni scorsi.
Sorveglianza ed attività informativa fornita ai cittadini, intendono aumentare la consapevolezza del rischio
poiché ognuno di noi è chiamato ad impegnarsi, anche nei piccoli gesti, per scongiurare il propagarsi della
malattia.
Dall’inizio della condizione di massima allerta nei predetti Comuni i Carabinieri hanno controllato circa
150 attività commerciali e 400 soggetti, sanzionandone 48 per condotte irregolari spazianti dall’assenza di
giustificato motivo per uscire di casa alla mancata immediata disponibilità dei dispositivi di protezione
individuale, quali ad esempio le mascherine, o ancora dal mancato rispetto del divieto di circolazione tra le
ore 22:00 e le ore 5:00 o alla non osservanza del divieto di ingresso e di uscita dal proprio Comune.
A Rosolini dal 4 aprile scorso, data di istituzione della “zona rossa” i Carabinieri della locale Stazione
hanno sanzionato e disposto la chiusura provvisoria di due bar i cui titolari ospitavano al loro interno alcuni
avventori intenti a consumare bevande, contravvenendo alle disposizioni circa l’asporto di cibi e bevande.
Per un altro bar, che ha consentito ad alcuni avventori di stazionare all’interno dell’attività, è stato richiesto
un provvedimento di chiusura alla Prefettura di Siracusa.
Nei Comuni di Lentini e Carlentini, dall’istituzione della “zona rossa”, ovvero dal 17 aprile sono stati
controllati 33 esercizi commerciali, 85 soggetti e sanzionate 2 persone.
I Carabinieri intensificheranno i controlli anche a Buccheri e Ferla che dalla mattinata odierna sono passati
anch’essi nella fase più delicata per il contenimento della pandemia per impedire che vengano poste in
essere condotte che potrebbero ritardare il ritorno alla normalità.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: