Due giovani stranieri, di nazionalità marocchina, senza fissa dimora e privi di documenti di riconoscimento, sono stati arrestati in flagranza dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Siracusa
dopo essere stati sorpresi dagli addetti alla sicurezza di un supermercato di via Elorina che hanno
prontamente allertato i militari.
I malfattori, dopo aver trafugato dagli scaffali dell’esercizio commerciale prodotti alimentari e capi di abbigliamento, per un corrispettivo di circa 200 euro, vistisi scoperti, si sono dati alla fuga a piedi,
dirigendosi verso il centro della città.
La pattuglia del Nucleo Radiomobile, giunta in brevissimo tempo grazie alla segnalazione del personale di vigilanza del supermercato, è riuscita ad intercettare i fuggiaschi e, dopo un inseguimento a piedi, li ha bloccati nell’area archeologica di via Elorina. Nella circostanza, i militari hanno recuperato e restituito all’avente diritto l’intera refurtiva, abbandonata dai due giovani durante la fuga.
Gli accertamenti sul conto degli arrestati, condotti perché privi di documenti di riconoscimento, hanno consentito di rilevare che uno di loro era stato precedentemente fotosegnalato in tre distinte occasioni
ed in ciascun di esse aveva fornito diverse generalità. L’Autorità Giudiziaria ha disposto a carico dei
predetti la custodia cautelare in carcere presso la Casa Circondariale “Cavadonna” di Siracusa.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: