Nella giornata di ieri, perveniva alla Sala Operativa della Guardia Costiera di Siracusa richiesta di soccorso da parte del Comando di bordo di una nave mercantile, in navigazione al largo delle coste di Avola, a causa dell’infortunio di un marittimo occorso a bordo.
La Sala Operativa, prontamente, al fine di prestare le immediate cure all’infortunato, metteva in contatto la nave con il Centro Internazionale Radiomedico (centro internazionale specializzato, con sede a Roma, nel quale i medici, attraverso sistemi di telecomunicazione, forniscono assistenza medica gratuita ai naviganti di ogni nazionalità ed in tutti i mari del mondo) il quale, dopo aver prestato il primo soccorso da remoto, con precipue indicazioni circa l’immobilizzazione dell’arto affetto, richiedeva lo sbarco del marittimo per le successive ed adeguate cure del caso.
A seguito di tal pronuncia, la Sala Operativa della Guardia Costiera di Siracusa coordinava le operazioni di soccorso, tese ad evacuare il marittimo infortunato, e disponeva l’uscita in mare della dipendente motovedetta Classe 300.
L’unità navale Guardia Costiera, raggiunto il mercantile, prendeva a bordo il malcapitato per poi affidarlo alle cure di personale sanitario del 118, dalla Sala Operativa prontamente allertato, già presente in banchina all’arrivo della motovedetta presso il Porto Grande di Siracusa.
Il marittimo veniva così condotto al nosocomio aretuseo per le successive cure.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: