Gli agenti della Polizia municipale e della Questura di Siracusa hanno portato a termine un blitz contro due parcheggiatori abusivi operanti nell’area del Parco Archeologico del capoluogo aretuseo.

Sono stati identificati e multati.

Dai controlli è emerso che i due sono recidivi, destinatari di un Daspo, per cui non si sarebbero potuti trovare in questa zona.

Nei mesi scorsi ci sono stati, in questa stessa zona, altri controlli. Le Volanti, in meno di 48 ore, avevano denunciato quattro persone. Gli indagati, già destinatari del Daspo urbano, si erano finti parcheggiatori autorizzati dal Comune, chiedendo del denaro agli automobilisti. Gli ultimi due, rispettivamente di 39 e di 22 anni, sono  accusati di truffa e sostituzione di persona, oltre che di aver violato il Daspo.

Nei giorni precedenti, erano stati gli agenti della Polizia municipale a compiere delle verifiche nell’area del Teatro greco.  Al “lavoro”, ce n’erano due, ma uno di loro, appena aveva visto arrivare dalla sua parte le forze dell’ordine, era salito in sella ad uno scooter, non prima di inveire contro gli agenti e scappando a forte velocità tra le scolaresche in visita all’area archeologica.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: