Ringhiere ormai danneggiate sul Lungomare di Levante, a Siracusa, e rischi notevoli per chi si trova a passeggiare. L’allarme è stato lanciato da alcuni operatori turistici di Ortigia, dopo la segnalazione di diversi turisti.

“Le ringhiere – ha spiegato un albergatore – sono precarie, se qualcuno si appoggia, come capita spesso, per ammirare il mare, il rischio di un cedimento è notevole. Devo dire che abbiamo provato, in più occasioni, a segnalare il problema, fino ad oggi non c’è stato alcun riscontro”.

In merito all’andamento turistico, i segnali sono buoni secondo i dati forniti da Confindustria. Il ponte pasquale è andato bene, stesso trend è previsto per tutto il mese di aprile.  “È un turismo prevalentemente di una clientela europea – dicono gli albergatori di Confindustria Siracusa. “All’appello manca ancora tutta quella porzione di mercato, per noi estremamente importante, ovvero quella proveniente dai paesi extra UE. Questi primi segnali che stiamo registrando sono un momento di speranza di rinascita per un settore che ha sofferto moltissimo l’assenza di turismo”.

Confindustria turismo auspica che nel periodo estivo arrivino turisti non europei, si guarda soprattutto agli americani ma allo stesso tempo gli imprenditori lanciano un appello alle amministrazioni per dotare le città del Siracusano di servizi.

“Auspichiamo – aggiunge la vicepresidente Patrizia Candela – una precisa inversione di tendenza  per l’estate e lanciamo l’appello alle Amministrazioni locali affinché si riesca ad assicurare qualità dei servizi, decoro urbano e buona fruizione dei nostri tanti luoghi turistici”.

“Occorre altresì – conclude Candela -un impegno comune forte per far sì che nelle città eventi di richiamo possano spingere i cittadini a viaggiare e a godere delle bellezze del nostro territorio”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: