Due giorni dedicati al gluten free per sensibilizzare operatori e comunità verso il tema della Celiachia e più in generale dell’intolleranza al glutine. Il 17 e 18 settembre torna Sortino Gluten Free Days, la manifestazione divenuta punto di riferimento in Sicilia per il settore alimentare legato ai celiaci.

L’evento è organizzato da CNA, Comune di Sortino, ASP Siracusa, e AIC (Associazione Italiana Celiachia) e rientra nel progetto Taste Sicilia finanziato con fondi PSR 2014-2020 per la formazione del paniere agroalimentare Ibleo, promosso e sostenuto dal Gal Natiblei. La collaborazione tra queste diverse realtà ha consentito alla rassegna di crescere nel corso degli anni e diventare un appuntamento atteso e importante per accendere i riflettori sull’intolleranza al glutine.

La manifestazione nelle due giornate riunirà istituzioni, artigiani, imprenditori, aziende siciliane, pasticcerie, ristoratori, con l’obiettivo di confrontarsi sulle azioni già avviate e quelle da avviare per accogliere al meglio e in assoluta sicurezza i celiaci.

 L’evento è stato presentato alla stampa nella sede della Direzione generale dell’Asp di Siracusa. “Mi complimento con il sindaco di Sortino e con tutti gli organizzatori – dichiara il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra – per l’importanza e l’utilità di questo evento, che consente di formare ed informare operatori del settore e pazienti su tutti gli aspetti della patologia, orientando con competenza verso corretti comportamenti e sani stili di vita”.

“Quello dell’intolleranza al glutine – ha detto il direttore sanitario Salvatore Madonia che ha presieduto l’incontro assieme al sindaco di Sortino Vincenzo Parlato, alla presidente CNA territoriale Siracusa Rosanna Magnano e ad Armida Basile, presidente della Rete di imprese Iblei Food che gestisce il progetto Taste Sicilia –  è un tema che vede impegnata l’Asp di Siracusa sia nell’assistenza ai pazienti celiaci attraverso il Centro Hub di riferimento dell’ospedale Umberto I di Siracusa, che con i corsi gratuiti di formazione e di aggiornamento professionale, organizzati annualmente dal SIAN per gli operatori del settore alimentare. Al Centro Hub per la Celiachia dell’ospedale Umberto I si accede con prenotazione Cup e le prestazioni erogate sono molteplici, dalla diagnosi iniziale al follow-up del paziente celiaco, all’educazione alimentare, allo screening dei parenti di primo grado e di altri soggetti a rischio”.

“La manifestazione iniziata qualche anno fa per fare il punto della celiachia in provincia di Siracusa – ha dichiarato il sindaco di Sortino nonché presidente del GAL Natiblei Vincenzo Parlato –   è diventata una kermesse a carattere regionale a testimoniare l’importanza che riveste nel panorama enogastronomico della nostra regione. Un’attenzione particolare verso i celiaci da parte dei nostri ristoratori fa sì che vengano orientate le scelte anche di chi non soffre di questa patologia ma che avendo un parente o un amico celiaco sono sicuramente vincolati nella scelta finale”.

La manifestazione sarà inaugurata sabato 17 settembre alle ore 18 in piazza Verga a Sortino con la presentazione dell’evento e l’apertura degli stand. Il programma prevede show-cooking, laboratori, spettacoli teatrali, visite guidate, esposizioni ed escursioni con l’obiettivo di unire l’enogastronomia, il turismo esperienziale e la conoscenza delle ricchezze storiche, naturali e artistiche del territorio.

“Finalmente tornano i Sortino gluten free days, dopo 2 anni di fermo forzato dovuto alla pandemia – ha detto Rosanna Magnano presidente CNA territoriale Siracusa -. La manifestazione fortemente voluta e sostenuta da CNA, ASP Siracusa, Comune di Sortino e AIC, giunge alla quarta edizione. Anche quest’anno poniamo grande attenzione alla divulgazione ed alla conoscenza della celiachia e delle necessità del celiaco che mangia fuori casa. Questa manifestazione sarà solo l’inizio di un percorso che ci vede impegnati nella diffusione della cultura dell’accoglienza in assoluta sicurezza per tutti coloro che hanno esigenze particolari. Insieme all’ASP organizzeremo corsi per gli operatori del settore, per rendere la nostra provincia ancora più preparata ed attenta alle esigenze dei celiaci. Continua la collaborazione ASP (SIAN), CNA e AIC nell’organizzazione di corsi per i ristoratori per la formazione sulla sicurezza nelle cucine per evitare le contaminazioni ed accogliere al meglio i celiaci. Inoltre, come già previsto nell’accordo programmatico tra la Prefettura di Siracusa e le associazioni di categoria, continua la formazione e l’informazione per il comparto ristorazione ed accoglienza in stretta collaborazione con il SIAN”.

L’Unità operativa Educazione alla Salute di cui è responsabile Enza D’Antoni sarà presente con una postazione informativa dove saranno distribuite brochure con i consigli utili sulla prevenzione e sui corretti stili di vita. La due giorni sarà anche impreziosita da una performance teatrale degli allievi dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico della Fondazione INDA che metteranno in scena Aiace per la regia di Massimo Di Michele.

 “Il SIAN – ha spiegato il direttore del SIAN Ugo Mazzilli – nell’ambito della Sicurezza Alimentare esegue controlli capillari anche nelle attività dove avviene la produzione, manipolazione e somministrazione di alimenti ai celiaci. Nell’ambito di questi controlli ufficiali viene controllata tutta la filiera: dalle materie prime, alle superfici di contatto, sino ai prodotti finiti onde assicurare la salute dei soggetti affetti da celiachia”.

“Sosteniamo con convinzione questa manifestazione – ha dichiarato Armida Basile, presidente della Rete di imprese Iblei Food che gestisce il progetto Taste Sicilia -. Si tratta di un appuntamento che ha una grande valenza sia nell’ottica della promozione del territorio e delle sue ricchezze sia perché affronta un tema importante come quello dell’intolleranza al glutine che riguarda migliaia di persone”.

 “Siamo ben lieti di rinnovare la nostra presenza alla quarta edizione dei Sortino Gluten Free Day, una brillante, attenta e utile manifestazione, che già dal titolo contiene messaggi interessanti e significativi – ha dichiarato il presidente di AIC Sicilia Paolo Baronello -.  Da parte nostra, AIC Sicilia metterà anche in questo caso tutto l’impegno e la costanza per diffondere le proprie iniziative e per sostenere il messaggio dell’evento: il cibo è il primo strumento a nostra disposizione per cambiare vita e per vivere in modo sano momenti di confronto e squisite bontà senza glutine tutte da gustare.”

“AIC sarà presente con un info point – ha aggiunto la consigliera Miriam Forte -. Il nostro obiettivo sarà fornire tutte le informazioni necessarie e chiarire i tanti dubbi che spesso assillano chi riceve una diagnosi di celiachia. Siamo orgogliosi di essere punto di riferimento regionale per tante persone che si trovano a dover affrontare disagi e difficoltà. Il motore del nostro lavoro di volontari sono loro e ne siamo felici”.

L’apertura della manifestazione nella prima giornata di sabato proseguirà con l’Analisi sensoriale guidata dei mieli Hybla mentre all’Antiquarium del Medioevo è previsto il laboratorio Pietra degli Iblei a cura di Gioacchino Bruno. Nel corso della prima giornata anche un momento dedicato alle antiche ricette a cura di Terra Surti e alle visite guidate ai musei dell’Opera dei Pupi, dell’Antiquarium del Medioevo, del Carretto siciliano e alla Casa dei nonni. Domenica 18 settembre, oltre agli stand gastronomici, sono previste l’escursione alla Necropoli di Pantalica, le visite guidate ai musei dell’Opera dei Pupi, dell’Antiquarium del Medioevo, del Carretto siciliano e alla Casa dei nonni, l’esposizione di galline ornamentali a cura di Sicily Farm, il Laboratorio Pietra degli Iblei a cura di Gioacchino Bruno e i tour della città a bordo del trenino degli Iblei. La giornata di domenica vedrà anche il laboratorio per bimbi “Lavorargilla” a cura di La Faience, due show cooking, curati da Good’n free Rizzo e Pasticceria Corsino 7, il laboratorio Mani in pasta a cura di Sine Glutine, l’Itinerario alla scoperta di Sortino a cura di Paolo Giansiracusa. Nel programma anche un contest per il miglior prodotto dolciario senza glutine. A chiudere i Sortino Gluten Free Days, Aiace, lo spettacolo messo in scena dagli allievi dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico della Fondazione INDA.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: