Truffa e minacce, arrestato un lentinese

I Carabinieri d Carlentini hanno arresto Lorenzo Narzisi, 29 anni lentinese, pregiudicato. L’uomo, intestatario di partita Iva, ma di fatto nullafacente, nei giorni scorsi, aveva regolarmente assunto, quale addetto alle pulizie, un giovane di Lentini il quale, esibendo la propria busta paga, avrebbe dovuto ottenere finanziamenti da società creditizie per poi dividere la cifra erogata con lo stesso “datore di lavoro”. Somme di cui le finanziarie non sarebbero mai potute tornare in possesso poiché il giovane dipendente sarebbe risultato nullatenente. A seguito del ripensamento del giovane, che non aveva accettato di prestarsi alla truffa, iNarzisi aveva preteso ingiustamente la somma di 300 euro, minacciandolo di incendiargli l’autovettura qualora non avesse pagato. Il giovane, stanco delle assidue telefonate minacciose, ha denunciato tutto ai Carabinieri che hanno predisposto un servizio di osservazione sorprendendo il commerciante mentre riceveva in contanti i 300 euro dalla vittima. L’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale “Cavadonna” di Siracusa, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: