Continua incessante l’attività di contrasto al fenomeno del consumo e dello spaccio di droga da parte della Polizia di Stato con particolare riguardo a quelle zone della città tristemente definite piazze dello spaccio.

Nel corso della nottata di ieri, agenti delle Volanti sono intervenuti in via Algeri ed hanno sottoposto a controllo due uomini, rispettivamente di 41 e 45 anni, già conosciuti alle forze di polizia per reati specifici in materia di stupefacenti.

La perquisizione ha dato esito positivo ed, infatti, i poliziotti hanno rinvenuto 313 euro in contanti, probabile provento dell’attività illecita, circa 5 grammi di marijuana, 0.40 di hasish e 0.23 di cocaina nonché un bilancino di precisione ed alcuni fogli di carta nei quali era annotata dettagliatamente la fruttuosa attività di spaccio.

I due uomini, dopo gli adempimenti di rito, sono stati sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

Nella stessa giornata, gli agenti della Squadra Mobile, con la collaborazione dei cinofili della Questura di Catania, nell’ambito di servizi di controllo del territorio mirati a contrastare il traffico di sostanze stupefacenti, hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione di un giovane di 27 anni e lo hanno tratto in arresto poiché trovato in possesso di sostanza stupefacente e di una pistola a salve.

La perquisizione ha permesso di rinvenire 381 grammi di marijuana e 8,6 grammi di cocaina nonché un bilancino di precisione ed altro materiale per il confezionamento.

Inoltre è stata rinvenuta una pistola a salve modificata con annesso un caricatore contenente quattro cartucce.

Dopo le incombenze di rito il giovane è stato posto agli arresti domiciliari per i reati di  detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per detenzione di arma clandestina.

Infine, gli agenti della Squadra mobile hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Siracusa, che revoca la precedente misura degli arresti domiciliari, nei confronti di un uomo di 54 anni.

Quest’ultimo è stato condannato a 4 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole del reato di tentato furto aggravato commesso a Floridia (SR) nel 2017.

Al momento dell’esecuzione dell’ordinanza di carcerazione, l’uomo è stato trovato in possesso di 14 grammi di cocaina e 6 grammi di marijuana, già suddivisi in dosi, nonché di materiale per il confezionamento e, per tali motivi, è stato arrestato, altresì, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Dopo le incombenze di rito, l’uomo è stato portato nel carcere di Cavadonna.

Condividi

Di admin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: