Due dipendenti del Comune di Rosolini sono stati licenziati per assenteismo, senza alcun preavviso. La decisione è stata presa dal Consiglio di disciplina dell’Ente, che è un organo monocratico.

Era stato il sindaco di Rosolini, Giovanni Spadola a scoprire nel corso di un sopralluogo avvenuto la scorsa estate, in uffici distaccati, che i due dipendenti risultavano presenti, ma di fatto erano fuori dal posto di lavoro. Da lì è partita la segnalazione al Consiglio di disciplina che ha aperto un’istruttoria nei confronti dei due presunti assenteisti.

Si tratta di due lavoratori regolarmente in pianta organica. Uno a 35 ore, l’altro a 25 ore.

Ascoltati dall’organo monocratico avrebbero giustificato la loro assenza, adducendo motivazione che non hanno affatto convinto il Consiglio di disciplina. Ieri è stata redatta la delibera che licenzia in tronco i due lavoratori di Rosolini.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: