Antonino Calafiore, di Solarino, è il nuovo presidente del consiglio provinciale di Siracusa del Centro Turistico Giovanile. Succede al dimissionario Francesco Arsì che, ieri, durante una riunione straordinaria da lui stesso indetta, ha comunicato la sua volontà di lasciare la carica per sopraggiunti impegni personali. Resterà nel consiglio ricoprendo il ruolo di vicepresidente, lo stesso che gli è stato assegnato nel consiglio regionale, dove sarà il vicario del nuovo presidente Sigismundo Mannino. Un minirimpasto quello di ieri del consiglio di presidenza del Ctg aretuseo. Riconfermata segretaria Paola Gionfrida, a Sonia Spadaccino è stato assegnato l’incarico di amministratore e a Emanuela Nocera quello di consigliere di presidenza. “Il presidente Arsì, grazie anche al prezioso apporto della moglie Paola Gionfrida, ha lavorato in maniera egregia in questi due anni – ha detto Francesco Finocchiaro, ex presidente regionale, presente ieri ai lavori – Prendiamo atto di questa decisione, che accettiamo a malincuore. L’auspicio è che, anche in altra veste, continui a fornire il suo prezioso supporto di competenza ed esperienza all’associazione”. Appello ovviamente raccolto dal diretto interessato che, dopo aver ripercorso velocemente i traguardi raggiunti sotto la sua presidenza, ha assicurato che il suo contributo non verrà mai meno.

Emozionato il neo presidente Calafiore, che ha ringraziato il suo predecessore per aver rilanciato l’azione del Ctg. “Proverò ad essere all’altezza del compito che mi è stato assegnato – ha detto – Avrò bisogno della collaborazione di tutti i soci per riconfermare i risultati conseguiti da Francesco Arsì. Le sfide mi piacciono e sono pronto a dare il massimo”.

Il nuovo consiglio provinciale si darà probabilmente un’impronta ancor più professionale. Ogni consigliere avrà un ruolo specifico. C’è chi si occuperà della promozione dell’attività associativa, chi dei rapporti con le istituzioni e con le altre organizzazioni del terzo settore, chi dei rapporti con le scuole. “A questo proposito  – ha sottolineato Finocchiaro – occorre puntare sui giovani, coinvolgendo le nuove generazioni, anche attraverso iniziative e manifestazioni di loro interesse”. Si è poi parlato della necessità di organizzare corsi di formazione come quelli riguardanti le leggi sul turismo, i rapporti con la Siae altri di tipo tecnico.

Il consiglio provinciale ha inoltre respinto le dimissioni di Michele Gaeta, che aveva deciso di farsi da parte per aver fatto registrare qualche assenza di troppo alle riunioni per motivi di lavoro.

In mattinata, Finocchiaro, Arsì e Gionfrida avevano partecipato, insieme al presidente regionale Sigismundo Mannino, al convegno dal titolo “Il turismo di ritorno” al salone Borsellino di Siracusa organizzato da “Rete destinazione sud” con la partecipazione di 23 comuni siciliani, tra cui San Marco D’Alunzio, in provincia di Messina. “Nascerà un gruppo Ctg anche in questa bellissima località – ha detto Mannino – Abbiamo avuto modo di conoscere il sindaco Filippo Miracula e di stringere subito un rapporto di amicizia con lui. Si è dimostrato disponibile e nei prossimi giorni ci vedremo per formalizzare l’accordo”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: