I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Siracusa nella nottata del 7 giugno sono
intervenuti in via Algeri per il ferimento di un pregiudicato 29enne che si trovava agli arresti
domiciliari.
La vittima era stata colpita da due proiettili calibro 38 ad entrambe le gambe e ricoverato all’Umberto I,
non in pericolo di vita.
Le immediate indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Siracusa, hanno permesso ai Carabinieri di identificare i responsabili della gambizzazione e d’iniziarne le ricerche.
Nel pomeriggio di ieri, i militari hanno rintracciato due giovani di 19 e 22 anni, entrambi pregiudicati e conosciuti dalla vittima, rinvenendo e sequestrando, dopo alcune perquisizioni, il revolver usato.
Il 19 enne è stato associato in carcere, in quanto esecutore materiale del ferimento, mentre il 22enne è
stato denunciato a piede libero per aver favorito la fuga del complice.
L’evento sembrerebbe essersi verificato per un debito in denaro maturato dalla vittima.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: