Siracusa. Donata statuetta del presepe all’Arcivescovo Lomanto: raffigura un’operatrice sanitaria

Il nuovo personaggio del Presepe 2020 è l’operatrice sanitaria, simbolo della lotta al Covid, un inno alla vita, quella delle persone guarite, salvate dall’abnegazione e dalla dedizione di tutti gli operatori sanitari.

Confartigianato e Coldiretti hanno voluto consegnare nelle diocesi italiane, ai vescovi dei territori, la statuina dell’anno.

La volontà è di rendere omaggio, attraverso l’arte e il valore artigiano di eccellenza, al mestiere dell’anno di questo 2020 dominato dalla pandemia: l’operatrice sanitaria è stata realizzata in esclusiva per questa occasione dalla prestigiosa bottega d’arte napoletana, La Scarabattola dei Fratelli Scuotto.

In provincia di Siracusa l’iniziativa ha avuto inizio con la consegna della statuetta all’arcivescovo di Siracusa, Francesco Lomanto, nei saloni della chiesa Sacra Famiglia di viale dei Comuni, alla presenza del parroco, don Claudio Magro. Il manufatto è stato donato dai presidenti di Coldiretti e Confartigianato Imprese Siracusa, rispettivamente, Alessandra Campisi e Daniele La Porta.

“Ci affidiamo alla fede affinché possa aiutare tutte le persone più fragili e bisognose a superare questi momenti così difficili – ha detto Alessandra Campisi di Coldiretti – e auguriamo pronta guarigione ai malati nella speranza che il 2021 sia portatore di salute e serenità”.

La statuetta sarà posizionata nel presepe realizzato nella cappella dell’ospedale Umberto I di Siracusa.

Il presidente di Confartigianato, La Porta ha ricordato che si tratta di un’iniziativa nazionale “alla quale partecipano anche Fondazione Symbola sotto l’egida del Manifesto di Assisi che l’arcivescovo ha indicato come gesto dal profondo significato umano e religioso che mette al centro quanti si stanno prodigando per la salute”.

Si è detto grato per il dono l’arcivescovo Lomanto che ha interpretato la consegna della statuetta come “un segno di unità contro questa crisi pandemica che ha segnato profondamente i limiti della nostra umanità e che si aggiunge ai tanti altri segni che devono esprimere il nostro sentirci tutti fratelli nelle difficoltà”.

E domani mattina un’altra statuetta dei Fratelli Scuotto sarà consegnata al vescovo di Noto, Antonio Staglianò. A donarla saranno nuovamente i rappresentanti di Coldiretti e Confartigianato Imprese Siracusa. 

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: