I Carabinieri hanno arrestato un tunisino di 35 anni, disoccupato, sorpreso alla guida di un’auto rubata. L’uomo è stato invitato a fermarsi dai militari dell’Arma sulla SS115, nei pressi del Ponte Cipolla direzione Rosolini. Il malvivente, però, non ha esitato ad ignorare l’alt e proseguire la propria corsa per sfuggire al controllo. 

I Carabinieri si sono messi all’inseguimento dell’uomo che, per far perdere le proprie tracce, ha messo in atto manovre spericolate, sfrecciando ad alta velocità nel centro di Rosolini.

Giunto nei pressi di Contrada Perpetua, ha poi abbandonato la macchina, provando a fuggire a piedi all’interno della Cava Timparossa.

Quando i carabinieri sono riusciti ad acciuffarlo, il tunisino ha estratto un coltello ed ha aggredito i militari, che sono stati feriti, lievemente, al volto e alle braccia.

Immobilizzato, è stato arrestato per lesione personale, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale e posto, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, in carcere presso la Casa Circondariale di Ragusa. A seguito della convalida dell’arresto, è stata confermata la medesima misura cautelare personale.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: