Seduta di rifinitura questa mattina per il Siracusa in vista della trasferta di domani a Barcellona Pozzo di Gotto per il ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia di Eccellenza. Dopo il 2-1 di due settimane fa, agli aretusei basterà non perdere per qualificarsi. Servirà comunque una prestazione senza sbavature per superare l’ostacolo Nuova Igea Virtus. La partita si preannuncia complicata non solo per la forza dell’avversario, ma anche per le tante assenze in casa azzurra. Pesano le espulsioni rimediate all’andata da Ficarrotta, Ababei e Belluso, che sono stati squalificati. Stop forzato anche per Palmisano, che era diffidato ed è stato ammonito.

“Siamo nelle condizioni di lottare per superare il turno, malgrado le defezioni – ha detto il tecnico Gaspare Cacciola – Quello di domani sarà un altro duro banco di prova e noi dovremo dare le necessarie risposte sul campo. Dobbiamo dimostrare che siamo capaci di fare risultato anche in trasferta e anche contro una squadra del calibro della Nuova Igea Virtus. Non temo contraccolpi psicologici dopo il pareggio di Palazzolo, anche se il rammarico per i punti persi è tanto. Abbiamo provato a vincere una partita che si è messa subito in salita, ma che siamo stati bravi a pareggiare, provando fino all’ultimo a fare nostra. Avremmo certamente meritato il massimo. Non vedo pertanto nessun problema mentale, anzi il risultato di domenica scorsa deve rappresentare uno stimolo in più per superare il turno. Andremo in campo per disputare una grande partita e cercare di ottenere la qualificazione”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: