Nel pomeriggio di ieri, agenti del Commissariato di P.S. di Lentini hanno arrestato un giovane di 24 anni, già noto alle forze dell’ordine, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Nello specifico, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dello spaccio e del consumo di stupefacenti, gli investigatori di Lentini, coadiuvati dalla Squadra cinofili di Reggio Calabria, hanno effettuato una perquisizione nei pressi dell’abitazione dell’odierno arrestato.
I poliziotti notavano il giovane uscire dalla propria abitazione e, alla vista degli operatori, lanciare un sacchetto sotto la propria auto lì parcheggiata per poi allontanarsi velocemente al fine di eludere il controllo di polizia.
Il tentativo di fuga del giovane è risultato vano, poiché veniva prontamente bloccato dal personale operante che recuperava il sacchetto che conteneva 34,5 grammi di cocaina in pietra.
Successivamente, la perquisizione veniva estesa all’abitazione del giovane, dove sono stati rinvenuti 13 grammi di marijuana, oltre a due bilancini di precisione e un rotolo di pellicola trasparente necessari per il confezionamento dello stupefacente.
Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari.

Nel corso dei servizi di controllo effettuati con i cinofili, l’attenzione dei poliziotti è stata attirata da un’abitazione abbandonata e con il portone spalancato, all’interno della quale gli agenti hanno rinvenuto due sacche da spalla all’interno delle quali c’era munizionamento di vario calibro, anche da guerra, per un totale complessivo di 1.487 munizioni.
Il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro a carico di ignoti.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: