Dagli ombrelloni agli ombrelli, la lunga estate 2022 finirà ovunque entro questa settimana: il cedimento dell’Anticiclone Africano permetterà l’ingresso di impulsi atlantici con piogge già nelle prossime ore al Nord-Ovest e sulla Toscana, poi in discesa verso il resto d’Italia. Questa la previsione dei meteorologi.

Nei prossimi giorni resisterà uno scampolo estivo solo al Sud: almeno fino a venerdì mattina il sole potrebbe portare un’ulteriore anomala scaldata, proseguendo nel nuovo mese la terza ottobrata: si tratterebbe così di una Novembrata, di una fase simil-estiva con massime fino a 29 gradi. L’attuale record di caldo per il mese di novembre risulta di 30 gradi in Sicilia.

Se la traiettoria delle perturbazioni verrà confermata, si aspettano forti piogge il prossimo venerdì 4 novembre. I modelli prevedono infatti per venerdì la formazione di una bassa pressione sul Mar Ligure: il transito di questo ciclone sul mare italiano ancora caldo, ed ulteriormente scaldato dal Ponte di Ognissanti, potrebbe causare violenti nubifragi in particolare sul settore tirrenico. Intanto, il ponte di Ognissanti trascorrerà con le prime chiusure degli ombrelloni: tra Liguria e Piemonte si avranno delle piogge in estensione verso Valle d’Aosta e Toscana; sono attese delle precipitazioni anche verso la Lombardia mentre da Grosseto in giù il tempo sarà ancora simil-estivo, e le temperature raggiungeranno i 28-29 gradi in Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia. Una vera Novembrata: una fase con temperature di 10 gradi in più rispetto alle medie, un periodo eccezionale che persiste ormai da mesi e che continuerà per il giorno dei Santi e, come detto, al Sud anche per la Commemorazione dei Morti.

“Dal 4 novembre, invece – concludono gli esperti – cambierà tutto, con la neve sulle Alpi fino a 1500 metri.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: